Chuyển sản xuất loa kéoBlogPochi che si basano su prove scientifiche e cliniche.
Thứ bảy, ngày 07/03/2020 - 13:58

Pochi che si basano su prove scientifiche e cliniche.

Pochi che si basano su prove scientifiche e cliniche.

Prima di passare alla pratica delle fatture di espansione, soffermiamoci brevemente a considerare il significato di quel termine. Ecco alcuni estratti dalle definizioni dell’American Academy of Family Physicians, che si concentrano sulla natura dei servizi che i medici di base forniscono ai pazienti:

L’assistenza primaria è l’assistenza fornita da medici specificamente formati e specializzati nel primo contatto completo e nell’assistenza continua a persone con qualsiasi segno, sintomo o problema di salute non diagnosticato (il paziente “indifferenziato”) non limitato dall’origine del problema (biologico, comportamentale o sociale), sistema di organi o diagnosi.

Le pratiche di cure primarie sono organizzate per soddisfare le esigenze dei pazienti con problemi indifferenziati, con la stragrande maggioranza delle preoccupazioni e dei bisogni dei pazienti che vengono curati nella pratica delle cure primarie stessa.

Lo stile della pratica delle cure primarie è tale che il medico di base personale funge da punto di ingresso per sostanzialmente tutte le esigenze mediche e sanitarie del paziente, non limitate dall’origine del problema, dal sistema di organi o dalla diagnosi. I medici di base sono sostenitori del paziente nel coordinare l’uso dell’intero sistema sanitario a beneficio del paziente.

Quando si difende contro la legalizzazione della pratica naturopatica, è importante sottolineare l’evidente ciarlataneria, l’improprietà etica del loro auto-trattamento, sotto forma di vendita di routine dei rimedi che prescrivono ai pazienti, e la loro mancanza di standard per la cura. Altrettanto importante, a mio avviso, anche se forse sottovalutato, è denunciare la follia di consentire ai “medici” naturopati di praticare le cure primarie. L’idea che qualcuno con quattro anni di istruzione e formazione, gran parte dei quali è impegnato nell’apprendimento delle erbe e dell’omeopatia e che si occupi del bene preoccupato, possa servire con competenza come “primo contatto e assistenza continua per persone con qualsiasi segno non diagnosticato, sintomo o preoccupazione per la salute. . . non limitato dall’origine del problema (biologico, comportamentale o sociale), dal sistema di organi o dalla diagnosi” con “la stragrande maggioranza delle preoccupazioni e dei bisogni dei pazienti di essere curati” è pericolosamente ingenuo. Altrettanto assurda è la convinzione che i ND possano essere efficaci “sostenitori del paziente nel coordinare l’uso dell’intero sistema sanitario a beneficio del paziente”, quando la loro formazione spaventosamente inadeguata avviene quasi esclusivamente al di fuori di questo sistema sanitario. O i legislatori non hanno idea di cosa significhi il termine “cure primarie” o stanno ingoiando credulmente argomenti di discussione naturopatici senza alcuna indagine indipendente sulle loro affermazioni.

Pratica chiusura dell’espansione

Anche quando viene approvata una legge sulla licenza, i naturopati spesso non ottengono lo scopo della pratica che desiderano. Tuttavia, dopo aver infilato con successo il naso sotto la tenda, torneranno alla porta del palazzo di stato anno dopo anno, cercando di espandere la pratica. Otto stati hanno visto quest’anno fatture di espansione della pratica (di nuovo, alcuni erano residui dal 2017). Tutto fallito.

La Pennsylvania è un eccellente esempio di questa strategia. Nell’ultima sessione legislativa (2015-16), la Pennsylvania ha approvato un atto di registrazione naturopatico, che consente ai ND di registrarsi presso lo stato ma senza definire un ambito di pratica e lasciando i dettagli della regolamentazione al consiglio medico statale, sotto la cui giurisdizione eserciteranno. Prima ancora che la commissione medica potesse iniziare il suo compito di scrivere le regole, nella sessione 2017-18 è stato presentato un disegno di legge che consente ai ND di vedere, diagnosticare (con l’autorità di eseguire test e ordinare la diagnostica per immagini) e trattare il paziente indifferenziato con diete integratori, erbe, omeopatia e simili nostrum. Il conto è fallito.

(La Society for Science-Based Medicine ha presentato commenti [SFSBM Comment on Naturopathic Registration in Pennsylvania PDF] al Pennsylvania State Board of Medicine discutendo i regolamenti appropriati. Il Board sembra aver ascoltato. I regolamenti proposti richiedono il consenso informato, inclusa la “notifica al cliente che il medico naturopata non è un medico e non è autorizzato a esercitare la professione medica”. È vietato lo sfruttamento finanziario dei pazienti. Sono incluse anche le restrizioni su false dichiarazioni, inganni e falsità nella pubblicità che fanno domandare se saranno in grado di pubblicizzare con successo le loro pratiche affatto.)

Ma aspetta, non è tutto! Anche queste fatture sono fallite:

L’Alaska Senate Bill 120 e House Bill 326: avrebbero ampliato il campo di applicazione abbastanza ristretto della pratica per includere prescrizioni di farmaci, piccoli interventi chirurgici in ufficio e l’esecuzione e l’ordinazione di test diagnostici.Legge 1085 del Senato dell’Arizona: definizione di ND come operatori di cure primarie nell’ambito del sistema Medicaid dello stato.Legge 746 del Senato della California: come originariamente redatto, avrebbe consentito ai ND (e ai chiropratici) di eseguire esercizi fisici di atletica a scuola, ma le disposizioni di legge sono state modificate in un argomento completamente diverso.Connecticut House Bill 5294: nel 2017, il Dipartimento della sanità pubblica del Connecticut ha emesso un rapporto sfavorevole sulla concessione di privilegi di prescrizione ai ND, inclusa una discussione sulla loro mancanza di istruzione e formazione in farmacologia. Nonostante ciò, è stato presentato un disegno di legge che conferisce ai ND il diritto di prescrivere farmaci, lasciando al Dipartimento di sanità pubblica, in consultazione con il Consiglio di Stato degli esaminatori naturopati (ma senza il contributo di gruppi medici o farmacologici) di stabilire requisiti aggiuntivi e un formulario.Hawaii House Bill 1949 e Senate Bill 2299: un perenne tentativo di ottenere l’autorità per prescrivere il testosterone, descrivendo i naturopati come “esperti” in ormoni bio-identici, che non sono raccomandati dalle autorità mediche responsabili.Minnesota Senate Bill 1514 e House Bill 1138: un altro tentativo di aggiungere privilegi di prescrizione, nonché l’autorità per eseguire piccoli interventi chirurgici e biopsie, eseguire esami speculum, flebotomia e definirsi “medici naturopati”. Nessuna proposta di legge è stata esaminata in commissione.Washington Senate Bill 5369: Avrebbe ampliato i privilegi di prescrizione esistenti per includere sostanze controllate e per eseguire piccoli interventi chirurgici d’ufficio secondo le regole del consiglio naturopatico. Consentirebbe inoltre ai ND di firmare “tutela, procure, determinazioni di disabilità e documenti legali simili”. (Come avvocato, sono sbalordito al pensiero.) Il disegno di legge non è mai stato considerato in commissione.

L’unico, e minore, successo legislativo è stato in Colorado, e non è stata un’espansione della pratica. I ND erano tenuti a identificarsi come “medico naturopata registrato” (RND). Agli ND non piace questo, quindi hanno approvato l’House Bill 1433 eliminando quel requisito. Non possono ancora definirsi “medici” (un divieto che veniva onorato nella violazione fino a quando qualcuno non ha iniziato a presentare reclami allo stato) ma possono pubblicizzare di essere membri di organizzazioni naturopatiche che si riferiscono ai naturopati come “medici”, a meno che non sia fuorviante o ingannevole per farlo.

Poiché tutte le legislature statali trattate in questo post erano in sessioni di un anno, o sessioni di due anni che si sono concluse nel 2018, nessuna delle leggi verrà trasferita al 2019. Supponendo che la situazione attuale regga, i naturopati hanno subito una chiusura nel 2018 nelle licenze e l’espansione della pratica. Ma i naturopati torneranno, lo sono sempre. Secondo l’American Association of Naturopathic Physicians, i naturopati puntano alla concessione di licenze nel 2019 in New Mexico, Texas, Mississippi, Georgia, Wisconsin, Ohio, New Jersey e nel mio stato, in Florida, nonché nei Territori del nord-ovest canadese. Ovunque compaiano, li seguiremo sugli aggiornamenti legislativi.

Grazie a tutti voi fan di SBM che avete contattato i legislatori statali per opporsi alla licenza naturopatica e all’espansione della pratica. Un ringraziamento speciale al Center for Inquiry Michigan per il suo lavoro nell’educare i legislatori sul perché i naturopati non dovrebbero essere autorizzati come operatori sanitari. Buon lavoro a tutti!

Autore

Jann Bellamy

Jann J. Bellamy è un avvocato della Florida e vive a Tallahassee. È uno dei fondatori e membri del consiglio di amministrazione della Society for Science-Based Medicine (SfSBM) dedicata a fornire informazioni accurate sulle CAM e a sostenere leggi statali e federali che incorporino uno standard scientifico per tutti gli operatori sanitari. Tiene traccia delle fatture statali e federali che consentirebbero la pseudoscienza nell’assistenza sanitaria per il sito Web SfSBM. 

Sono un terribile sciovinista dell’Oregon. Penso che non ci sia posto migliore in cui vivere sul pianeta. Periodo. Grande bellezza naturale, non molte persone, la migliore birra di sempre e nessuna squadra di calcio professionista. L’Oregon è sia casual che tollerante. È sicuro dire https://prodottioriginale.com/alkotox/ che vestirsi nel Pacifico nord-occidentale significa infilare la maglietta nei jeans. E i cittadini del nord-ovest, specialmente nell’area metropolitana di Portland, sono tolleranti nei confronti di un numero diversificato di stili di vita alternativi. Cosa si può volere di più?

Nessuna buona azione resta impunita. Lo svantaggio della tolleranza è la proliferazione della medicina alternativa. Portland ha una scuola di chiropratica, un college di medicina orientale e la più antica scuola di naturopatia del paese, fondata nel 1956. Ha un anno più di me. Ci sono circa 850 ND in Oregon. A giudicare dal numero di uffici di professionisti alternativi intorno al mio ospedale, la maggior parte dei laureati rimane a Portland.

Ci sono cinque sistemi sanitari a Portland. Tre dei cinque hanno assunto naturopati come parte dei loro programmi di medicina complementare. Il mio sistema, al momento, non ha un professionista della truffa nello staff, un fatto di cui sono molto orgoglioso. Eppure, suppongo che un giorno arriverà. Tuttavia, se ti chiedi se un ospedale pratica medicina scientifica e scientifica, controlla se ha un naturopata, un chiropratico o un agopuntore nel personale. Se lo fanno, potrebbero essere interessati a questioni diverse dalla fornitura di assistenza sanitaria di qualità.

L’Oregon ha avuto un consiglio di medici naturopati dal 1929 per supervisionare la pratica naturopatica. C’è stata una lunga tradizione di supervisione legislativa della naturopatia in Oregon, ma sono stati in grado, fino a poco tempo, di prescrivere solo farmaci di derivazione naturale. Nessuna di quelle sciocchezze sintetiche per naturopati. Solo prodotti naturali. Fino a questo mese.

In Oregon, i naturopati non si limitano più a intrugli naturali, a base di erbe e omeopatici, possono anche prescrivere sostanze che funzionano davvero. Recentemente la House Bill 327 è stata approvata dal legislatore dell’Oregon per espandere i privilegi prescrittivi dei naturopati. I farmaci possono ora essere aggiunti al formulario naturopatico semplicemente chiedendo. Il disegno di legge è stato approvato dal Senato 22-7 e dalla Camera all’unanimità. Peccato. Se vivi in ​​Oregon e vuoi infastidire il tuo rappresentante per la sua profonda stupidità, un elenco è disponibile su  http://gov.oregonlive.com/bill/SB327/. Invia loro un link a questo post.

Come scellino per big pharma e strumento del complesso medico-industriale, suggerisco che potrebbe non essere una buona idea. I naturopati non hanno la formazione, l’esperienza o la comprensione della medicina per prescrivere farmaci in modo sicuro. La loro comprensione della malattia e delle varie terapie insegnate nelle scuole di naturopatia sono antitetiche a ciò che è necessario per prescrivere farmaci moderni in modo sicuro e consapevole.

Che cos’è un naturopata e qual è la sua formazione?

Prima la Filosofia della Naturopatia. I componenti chiave della naturopatia, dall’Oregon Board, sembrano ragionevoli in generale, ma non sono così ragionevoli nella loro applicazione specifica. L’accento è aggiunto da me dei punti chiave da tenere a mente mentre cerchiamo di vedere se concedere privilegi prescrittivi ai naturopati è una buona cosa.

“Il potere curativo della natura.Vis medicatrix naturae   Il corpo ha la capacità intrinseca di stabilire, mantenere e ripristinare la salute. Il processo di guarigione è ordinato e intelligente; la natura guarisce attraverso la risposta della forza vitale. Il ruolo del medico è quello di facilitare e aumentare questo processo, agire per identificare e rimuovere gli ostacoli alla salute e al recupero e sostenere la creazione di un ambiente interno ed esterno sano”.

Nella naturopatia, lasci che il corpo guarisca da solo. Non dai farmaci. Non c’è, tra l’altro, nessuna prova di una forza vitale. Il pensiero magico è una parte importante della filosofia naturopatica. Come le prescrizioni si adatteranno a questa magia è incerto.

“Identificare e trattare la causa. tolle causam La malattia non si manifesta senza causa. Le cause alla base della malattia devono essere scoperte e rimosse o trattate prima che una persona possa guarire completamente dalla malattia. I sintomi sono espressioni del tentativo del corpo di guarire, ma non sono la causa della malattia. I sintomi, quindi, non dovrebbero essere soppressi dal trattamento. Le cause possono verificarsi a molti livelli tra cui fisico, mentale, emotivo e spirituale. Il medico deve valutare le cause sottostanti fondamentali a tutti i livelli, indirizzando il trattamento alle cause alla radice piuttosto che all’espressione sintomatica.

“Primo, non fare del male. Primum no nocere    La malattia è un processo mirato dell’organismo. Il processo di guarigione include la generazione di sintomi, che sono, di fatto, un’espressione della forza vitale che tenta di guarire se stessa. Le azioni terapeutiche dovrebbero essere complementari e sinergiche con questo processo di guarigione. Le azioni del Medico possono sostenere o antagonizzare le azioni della vis medicatrix naturae. Pertanto, i metodi progettati per sopprimere i sintomi senza rimuovere le cause sottostanti sono considerati dannosi e vengono evitati o ridotti al minimo”.

Gli antinfiammatori non steroidei e i narcotici sono nell’elenco dei farmaci da prescrizione e non sono altro che soppressori dei sintomi. La prescrizione di farmaci sembra antitetica alle premesse di base della teoria naturopatica. I naturopati si lamentano sempre che i farmaci prescritti non curano le malattie, le mascherano. Ora possono unirsi al lato oscuro.

“Tratta l’intera persona. La natura multifattoriale della salute e della malattia La salute e la malattia sono condizioni dell’intero organismo, un insieme che implica una complessa interazione di fattori fisici, spirituali, mentali, emotivi, genetici, ambientali, sociali e di altro tipo. Il medico deve trattare l’intera persona considerando tutti questi fattori. Il funzionamento armonioso di tutti gli aspetti dell’individuo è essenziale per il recupero e la prevenzione della malattia e richiede un approccio personalizzato e completo alla diagnosi e al trattamento”.

Ciò dovrebbe portare a usi creativi dei farmaci da prescrizione. Il potere della medicina moderna deriva dalla comprensione che molte malattie sono trattate al meglio allo stesso modo per tutti. In ospedale abbiamo linee guida per la prevenzione e il trattamento di molte malattie. Diversi studi dimostrano che quando i pazienti vengono trattati allo stesso modo, la morbilità e la mortalità diminuiscono. Abbiamo portato le infezioni acquisite in ospedale quasi a zero nei miei ospedali trattando ogni paziente in modo identico sulla base di prove e scienza.

E quali modalità usano i Naturopati? Pochi che si basano su prove scientifiche e cliniche.

“Nutrizione clinica. Che il cibo sia la migliore medicina è un caposaldo della pratica naturopatica. Molte condizioni mediche possono essere trattate in modo più efficace con alimenti e integratori alimentari che con altri mezzi, con minori complicazioni ed effetti collaterali.


Copyright © HoaBi Co., Ltd. All Rights Reserved.